Login



Integrazione di nanosensori con strumenti mobile per la valutazione dei dati mediante S.E.


Grazie ad un contributo della Camera di Commercio di Milano, EDOR M.Q. ha potuto approfondire l’esperienza di utilizzo di nanosensori non più in un ambiente statico costituito da un PC presente sul luogo della rilevazione, ma in un ambiente dinamico di strumenti mobile (smartphone e tablet).

Il progetto originale era pensato come prosecuzione dell’esperienza sviluppata con l’Università Cattolica ed il Comune di Milano.

Come primo approccio al problema si era dapprima pensato alla realizzazione (in collaborazione con la Facoltà di Fisica della suddetta università) di un apposito nanosensore da utilizzare con strumenti mobile.

Nel corso della ricerca, è stato scoperto che anche la NASA (National Aeronautics and Space Administration), si era occupata del problema (si veda l’indirizzo: http://urgentcomm.com/site-files/urgentcomm.com/files/archive/urgentcomm.com/mobile_data/Nanosensor-Cellphone-Integration.pdf).

Ovviamente l'obiettivo era quello di dimostrare la possibilità di integrare l’analisi dei dati che può avvenire attraverso FuzzyWorld con le informazioni che possono essere raccolte attraverso questi strumenti e quindi è parso opportuno abbandonare il progetto originale.

In conseguenza di ciò, ci siamo rivolti alla stessa azienda che forniva l’ente spaziale e cioè Variable Technologies (http://variableinc.com/).

Grazie alla disponibilità dei prodotti di questa "piccola" azienda, abbiamo potuto verificare la fattibilità del progetto, in cui i nanosensori vengono integrati agli strumenti mobile e questi si collegano ad un server su cui è installato FuzzyWorld (naturalmente, opportunamente addestrato per rispondere alle specifiche richieste).

Riportiamo brevemente la struttura tecnica dell’applicazione (approfondibile mediante una visita alla presentazione del sito sopra citato: http://variableinc.com/developers/)

  • Il nanosensore scelto (ci sono vari tipi disponili, capaci di trattare diversi tipi di rilevazioni) è alloggiato in un apposito contenitore (chiamato dal produttore Node) in grado di collegarsi mediante interfaccia Bluetooth con lo strumento mobile da utilizzare
  • Lo strumento utilizzato mobile è quindi in grado di trattare i dati rilevati dal nanosensore ed è il client dell’applicazione esperta gestita tramite FuzzyWorld
  • Gli specifici dati della rilevazione fatta tramite il nanosensore sono naturalmente integrabili con tutte le informazioni aggiuntive che possono essere ottenute direttamente dall’utente dell’applicazione e forniti tramite i normali componenti dello strumento mobile, in modo da garantire la disponibilità dei dati necessari al corretto funzionamento del sistema esperto utilizzato (ovviamente, senza questa integrazione un SE sarebbe privo di significato, dato che le rilevazioni del nanosensore sono immediatamente disponibili sullo strumento di trasmissione)
  • La valutazione dei dati fatta da FuzzyWorld (che funziona da server) è immediatamente ritornata al client di partenza (lo strumento mobile). L'utente dispone così non solo delle singole rilevazioni, ma anche di una valutazione esperta della loro integrazione

Chiunque sia interessato all'utilizzo dell'applicazione sviluppata è pregato di rivolgersi al link sotto riportato per i contatti

 

Sede legale: Via Melzi D'Eril 29 - 20154 Milano
Sede operativa: Via F.lli Vigorelli 3, 20090 Segrate (MI) - Tel: 02 215931 Fax: 02 21593209 - R.E.A. 963939 - C.F. e P.IVA 03762430159 - Cap.Soc. 10.400 euro